Normative, tecniche, ragionamenti sulle pratiche di creazione di una base utenti (raccolta dati), sul trattamento dei dati e sulle tecniche di comunicazione lecite ed efficaci.

25 Mag 2009

Quante DEM riceve un iscritto ad una newsletter gratuita gestita con Newsletter.it?

"Free Beer" by Flickr user "fengergold"Newsletter.it, uno dei più noti servizi italiani di invio newsletter, permette a chiunque di creare una propria newsletter in maniera completamente gratuita. Come ho già spiegato in precedenza, questi servizi gratuiti spesso si riservano la possibilità di inviare proposte commerciali proprie o di terzi agli utenti che si iscrivono alle newsletter, e Newsletter.it è uno di questi.

Bisogna riconoscere a Newsletter.it il fatto di esporre correttamente l'informativa della privacy ed informare gli utenti e coloro che si iscrivono per utilizzare il loro gestore di newsletter di questo fatto, ma sappiamo come l'italiano medio non legga mai le condizioni di servizio e si preoccupi della privacy solo quando subisce i danni di una violazione.

Per questo motivo, da iscritto ad alcune di queste newsletter, ci tengo a condividere la mia esperienza in modo che chi decide di utilizzare servizi gratuiti cerchi di capire meglio possibile cosa significa gratuito e quali possono essere le implicazioni.

21 Mag 2009

Richiesta di consenso contestuale alla prima email promozionale

Sanzioni privacyNella newsletter dello scorso 5 maggio il garante ha ribadito concetti dei quali ho già avuto modo di parlare:

Anche se i dati sono estratti dalle Pagine Gialle o dai registri pubblici, quando si usano sistemi automatizzati è obbligatorio acquisire prima il consenso dei destinatari. Continua l'azione del Garante contro lo spamming e il marketing disinvolto. L'Autorità ha vietato l'ulteriore trattamento illecito dei dati personali a cinque società che inviavano pubblicità tramite fax e posta elettronica senza il preventivo consenso degli interessati.

11 Mar 2009

Elenchi categorici per email marketing B2B

the law by flickr user F.S.M.Approfondisco l'argomento consenso nel b2b rispondendo alla seconda domanda che veniva posta da Elena:

se sì, tale invio può essere fatto su liste anche raccolte da elenchi pubblici, fermo restando che le liste stesse non sono in alcun modo archiviate in azienda nè vengono fatti ulteriori invii al primo di richiesta consenso?

Nel Bollettino del Garante della Privacy n. 39 di maggio 2003 si legge:

10 Mar 2009

Richiesta di consenso per invio email b2b

Colgo l'occasione di una recente discussione avvenuta su Mlist per affrontare l'argomento dell'invio email nel settore business.

La domanda posta era:

è possibile inviare una mail che riporti unicamente il settore di attività e tipologia servizi per chiedere il consenso all'invio di ulteriore materiale e/o promozioni?

Sul Bollettino del Garante della Privacy del n. 39/maggio 2003 si legge chiaramente, a proposito della richiesta di consenso:

09 Mar 2009

Newsletter gratis: come vengono trattati i vostri iscritti?

Spesso capita, nell'utilizzare servizi gratuiti, di non essere completamente consapevoli di quali siano le particolarità delle condizioni di servizio.

Proprio pochi giorni fa commentavo su "blog info 360" proprio questioni di privacy legate all'uso di un servizio di invio newsletter ed ho perciò deciso di scrivere un articolo sui servizi italiani e le principali differenze di funzionalità e limiti.

Quasi tutti i servizi, infatti, prevedono di inviare messaggi DEM (pubblicità) direttamente agli iscritti alle vostre newsletter. In alcuni casi i vostri iscritti potrebbero ricevere più messaggi pubblicitari del gestore del servizio di newsletter gratis che vostre newsletter e di conseguenza potrebbero preferire non ricevere più i vostri contenuti.

14 Feb 2009

Banca dati di 250.000 eMails aziendali (Diffidate dalle imitazioni!)

EmailDatabases

Ho appena ricevuto all'indirizzo info@ di svariati domini che gestisco la seguente email:

06 Feb 2009

Come guadagnarsi una "share of inbox"

Foto by chrismetcalf (http://www.flickr.com/photos/chrismetcalf/)

In periodo di crisi l'email marketing è una delle strategie più vantaggiose per il suo ottimo ritorno d'investimento ed i bassi costi. Una indagine effettuata sulle PMI americane dimostra infatti che l'email e i social network sono i due ambiti in cui la maggior parte di aziende aumenterà il budget per il 2009.

La redazione ithip.com scrive:

04 Feb 2009

Tipologie di email marketing: DEM, retention, advertising

Spesso si fa confusione nell'approccio all'email marketing, nella scelta delle strategie da utilizzare e la loro coordinazione.

Vediamo di seguito le 3 tipologie più diffuse di email marketing:

  1. Direct Email Marketing

    Viene definito direct email marketing quello effettuato tramite l'invio di un messaggio promozionale in forma di email diretta. L'annuncio di un'offerta speciale è il caso più tipico. Esattamente come per la posta tradizionale si raccoglie e mantiene una lista di indirizzi email di clienti o prospect.