07 Mar 2016

Ci lascia Ray Tomlinson, uno dei padri dell'email

Oggi diamo per scontata la presenza nella nostra vita dell'email: come altre invenzioni tipiche dei nostri anni, si è talmente -e velocemente- radicata nelle nostre abitudini, da non riuscire quasi più a ricordare il tempo in cui non esisteva.

Ray Tomlinson

Eppure l'email è stata inventata nel 1971, da un giovane ricercatore di newyorkese, allora impiegato nel settore ricerca e sviluppo della Bolt Beranek and Newman – ora Raytheon BBN Technologies.

Era l'epoca di Arpanet, e fino ad allora i sistemi di messaggistica erano pensati per lo scambio messaggi fra utenti dello stesso server. L'idea di Tomlinson, che lavorò al progetto senza alcun mandato superiore, rubando tempo alle sue effettive mansioni, fu quella di creare un sistema in grado di scambiare messaggi via rete, fra utenti di diversi server

A Ray Tomlinson si deve anche l'idea di usare il carattere @ come separatore fra il nome utente e l'indirizzo del server; la "a commerciale" ha una storia molto più lunga di quel che si pensa, e all'epoca della scelta da parte di Tomlinson era considerata ormai un residuo in procinto di sparire dalle tastiere.

Ray Tomlinson ci ha lasciati domenica mattina all'età di 74 anni; perdiamo così un altro pezzo di quella generazione di pionieri che la rete l'ha fatta, nel vero senso della parola, persone che hanno segnato il nostro presente - e il nostro futuro - in una maniera talmente profonda e radicata da non poter essere prevedibile nemmeno a loro stessi.

Lo stesso Ray Tomlinson, all'epoca del primo test di invio, non aveva il minimo sospetto di stare compiendo un  gesto storico, tanto che, interrogato anni dopo sulla natura di quel messaggio dichiarò: "Era un messaggio di test, il cui contenuto non valeva la pena di essere ricordato, tant'è vero che non lo ricordo affatto".

Grazie Ray, e buon viaggio!

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.